Blog

Casi studio, riflessioni, interviste, guide sulle PR e le Media Relations.

Digital PR: quanto costa un articolo?

da | Ago 7, 2018 | Digital PR e Media Relations | 0 commenti

Ciao Jessica, ho visto sulla pagina Facebook della vostra agenzia, Digitalpr.pro, che avete pubblicato degli screenshot di pubblicazioni che avete fatto ottenere ai vostri clienti su alcuni media abbastanza importanti, come il Sole 24 Ore. Posso chiederti qual è il costo per avere un articolo su un quotidiano di questo calibro?

Domande simili a questa – che mi è stata posta da una ragazza che studia pubbliche relazioni – non sono così rare. Giustamente, chi non lavora in questo campo può pensare che sia necessario pagare, per ricevere una copertura mediatica di rilievo. Ed è proprio questa credenza generale che mi ha spinta a scrivere questo articolo, sperando che possa essere utile a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta alle digital pr e che hanno bisogno di ricevere delle informazioni non basate sulla teoria, ma fondate sulla pratica.

La mia risposta a questo quesito è sempre la stessa: “noi non versiamo mezzo centesimo per far ottenere ai nostri clienti delle pubblicazioni sui media, anche a livello nazionale, in TV o in radio. Non paghiamo i giornalisti, non paghiamo le redazioni e tutto ciò che otteniamo è semplicemente il risultato di una strategia complessa di attività di pubbliche relazioni digitali che viene costruita per ogni nostro cliente.”

Non è necessario aprire il portafoglio per fare in modo che il proprio progetto riceva una copertura mediatica da parte di grandi esponenti nazionali dell’informazione. Ovviamente, esiste anche la possibilità di raggiungere degli spazi sui quotidiani o magazine tramite il versamento di fondi (ad esempio se parliamo di pubbliredazionali), ma non è la modalità che noi adottiamo e, soprattutto, non è scontato che debba essere fatto obbligatoriamente.

Ma non funziona in questo modo solamente per un’agenzia. Anche per chi decide di operare autonomamente è assolutamente possibile ottenere delle pubblicazioni di rilievo senza usare il denaro come veicolo, ma utilizzando esclusivamente le tecniche giuste di digital pr, che spieghiamo nel dettaglio anche nella nostra scuola online di Media Relations.

Non voglio di certo affermare che questi obiettivi possano essere ottenuti “per caso”. Infatti, ogni mossa nelle digital pr deve essere studiata prima e deve essere parte integrante di un piano contenutistico più “grande”, se si vuole sperare di avere successo sotto questo aspetto.

3 azioni da fare per progettare una strategia di digital pr

Voglio comunque darvi qualche piccolo spunto, qualche idea per affrontare l’argomento e per impostare una strategia corretta di digital pr.

Il primo aspetto che si deve tenere in considerazione è quello di produrre contenuti rilevanti per i media.

Lo so, qualcuno di voi potrebbe pensare “ecco di nuovo la solita storia della rilevanza”.

Ma fermiamoci un attimo. L’accento, infatti, in questo preciso caso, va posto sulla seconda parte della frase, ovvero “per i media”. Ciò significa che il comunicato stampa che sottoponete al giornalista, non può concentrarsi su elementi non (o poco) interessanti a livello mediatico. Per capire che cosa significa “essere interessanti per i media”, potete effettuare delle ricerche di articoli pubblicati sui vostri competitors, in modo da prendere nota di quali sono gli argomenti e le tematiche poste sotto i riflettori con più frequenza. Si tratta di una tecnica davvero efficace, che utilizziamo sempre quando progettiamo una strategia per i nostri clienti.

Il secondo aspetto riguarda la selezione dei media corretti. Ci deve essere una congruenza tra il vostro progetto e il canale di divulgazione che andate a colpire. Mi è capitato spesso di vedere aziende che tentavano di raggiungere canali importanti, senza tenere conto del fatto che la loro realtà non era tra quelle che potevano interessare l’emittente che cercavano di raggiungere. Non dovete lanciare il vostro comunicato “nel mucchio”, ma dovete indirizzarlo verso i canali giusti, verso chi può veramente essere interessato. Altrimenti sprecherete tempo, energie e risorse preziose. 

Il terzo punto fondamentale per ottenere delle pubblicazioni è di costruire e mantenere un rapporto professionale con i giornalisti e gli esponenti dei media. Prima si esce dalla logica del “mi faccio amico il giornalista così ottengo l’articolo” e prima si potranno avere dei risultati significativi sul lungo periodo. Sebbene tale approccio possa funzionare per un paio di pubblicazioni, infatti, è chiaro che non si tratta di una tecnica sostenibile. La professionalità e il rispetto per il lavoro e per il tempo del giornalista deve essere sempre al primo posto ed è il veicolo migliore per dare la giusta luce al proprio progetto. Cosa significa essere professionali con i media? Sicuramente rispettare le scadenze date dal giornalista, proporgli materiale interessante per lui e fare tutto il possibile per rendere il suo lavoro semplice e diretto.

Seguendo questi tre punti, sono sicura che i primi risultati riusciranno a farsi vedere.

Concludo ponendo ancora una volta l’enfasi sulla creazione di contenuti rilevanti per i media, in quanto si tratta di un aspetto tanto importante quanto spesso dimenticato. E in secondo luogo, ricordiamoci che decidendo di abbandonare il focus su ciò che vogliamo ottenere e mettendoci nei panni di chi è un professionista dell’informazione, saremo in grado di costruire rapporti professionali duraturi nel tempo, che si riveleranno proficui sia per noi, sia per il giornalista.

Risorse

Se ti interessa l’argomento “digital PR” e “Relazioni con i media” ti consiglio il corso che ho realizzato e di cui puoi trovare tutte le informazioni e i dettagli, cliccando qui. Si tratta di un percorso formativo ONLINE, accessibile in qualunque momento da qualsiasi dispositivo (senza vincoli di tempo e senza formule in abbonamento o simili).

Inoltre, ho da poco aperto un canale YouTube che contiene diversi video su questo argomento. Iscrivendoti rimarrai aggiornato su tutti i prossimi contenuti che verranno pubblicati.

Infine, puoi trovare un PDF gratuito che si focalizza sulla tematica “Come contattare i giornalisti”, cliccando qui.


Hai un’azienda o un progetto e vuoi capire in che modo le Media Relations possono aiutarti?

Contattaci: info@digitalpr.pro


RISORSE:

PDF GRATUITO: “Come contattare i giornalisti”: http://bit.ly/2HAuHY7

PR SCHOOL: https://prschool.it/

CANALE YOUTUBE (digital pr e media relations): http://bit.ly/2pVSVo7

Contattaci

Se hai domande, dubbi, richiste, contattaci.

Ti risponderemo entro poche ore.

Contattaci